PITTI82/CAPONBIANCO: I CAPI ICONA DELLA COLLEZIONE PRIMAVERA 2013


La primavera 2013 del brand dello Scarabeo sceglie il “double”, osa nel colore e sperimenta nuove lavorazioni, senza dimenticare la sua vocazione sartoriale

Studio dei materiali e loro utilizzo non convenzionale declinato in capi pensati per vestire la quotidianità con comfort e stile e per accompagnare l’uomo durante tutta la giornata, in una riunione di lavoro come in un incontro a due, facendolo sempre sentire a proprio agio. Questa la chiave di lettura della collezione che Capobianco propone a Pitti immagine Uomo 82.  A Firenze dal 19 al 22 Giugno il brand dello Scarabeo, fedele alla sua filosofia di stile, che elegge materiali di qualità, ricercatezza dei dettagli e cura sartoriale della lavorazione a cardini, punta infatti sui materiali per dare corpo a nuove proposte. Rassicurante nel design e nella modellistica, la collezione P/E 2013 si accende di charme grazie a nuovi tessuti, a una palette colori innovativa e a particolari sartoriali ricercati.

I CAPI ICONA PER LA COLLEZIONE PRIMAVERA/ESTATE 2013
Il classico Blouson “made with love” si veste di treccia dal sapore british,  ma rigorosamente made in Italy nel design e nella realizzazione. Punto di forza è il tessuto che abbina la lavorazione della maglia alla praticità del jersey. Una vera rivoluzione nel mondo della maglieria:  il Blouson nella variante “treccia” rappresenta infatti il primo vero punto di incontro tra maglia e tessuto. I plus? Comodità, compattezza e appeal del “fatto a mano”.

Per accompagnare l’uomo in ogni momento della giornata e in  ogni circostanza, Capobianco propone il bomber Sport&Chic nella versione double: il “tecnico” nylon viene abbinato  alla “light” fleece (felpa leggera) realizzata in fibra di cotone 100%.  Il comfort e la perfetta indossabilità non scendono però a compromessi con l’estetica che punta su linee smilze e dettagli curati. <<La scelta di combinare nylon e felpa light non è certo casuale – spiega Marco Lorenzi, titolare di Capobianco  – abbiamo puntato a realizzare capi molto comodi ma anche resistenti. Cosa meglio di un tessuto “prestazionale” come il nylon e di uno comodo come la felpa per raggiungere questo obiettivo?>>.

La primavera 2013 Capobianco sarà  nel nome della “giacca polo”  che abbina al design classico del blazer alcuni dettagli (sottocollo e profilo del taschino) in nido d’ape propri delle polo. <<Un capo “smart” da indossare con il pantalone sportivo, così come con quello classico per rendere il look più casual. Il pregio di questo capo è quello di avere un diverso appeal a secondo di chi lo indossa, pur rimanendo invariato nella sua natura. Lo stile di ogni uomo nasce proprio da questa reciprocità, da questo “riconoscersi” vicendevolmente>>.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *