Natuzzi Italia e Fabrizio Plessi

The shape of energy

L’arte entra nel mondo Natuzzi con Fabrizio Plessi, pioniere italiano nella video arte e porta al fianco del brand italiano in scena The shape of energy. L’energia che prende forma nell’installazione che celebra il dinamismo, il cambiamento che anima l’azienda di Pasquale Natuzzi.

A fare da cornice all’esclusiva collaborazione tra Natuzzi e Plessi lo storico Palazzo Caproni sede del flagship store milanese di Natuzzi dove l’intreccio tra design, impresa e arte si fondono in un’opera che vede protagonista la lava, elemento forte, impetuoso e grande disegnatore e costruttore di forme materiche nuove e irripetibili che conduce i visitatori in un’esperienza unica e forte.

L’installazione che rimarrà visibile fino al prossimo 5 maggio segna una collaborazione molto proficua per il futuro che sarà costellata di prodotti per il grande pubblico intrisi di sapore d’arte.

Dal lancio artisico alla presenza al Salone Internazionale del Mobile dove Natuzzi presenta due progetti di arredo: Tempo e Forma, soluzioni dinamiche che si muovono nel segno tracciato dall’installazione The shape of energy, energia, materia e creatività nei due progetti.

Tempo

Moduli capaci di ricreare ambienti per il progetto Tempo che si compone di soluzioni angoari e lineari e di complementi che lo rendono capace di creare soluzioni uniche.

A far da sponda il divano Forma, progettato da Claudio Bellini si distingue per la sua linea moderna ed essenziale in perfetto stile urban, prende “forma” dalal sua spigliata modularità che gli consente di interpretare al meglio lo spazio che lo dovrà ospitare.

Forma

I due progetti visti al Salone Internazionale del Mobile, sono semplicemente pronti ad accogliere le considerazioni dell’utente ovvero di  colui che, al di là di ogni commentatore tecnico, potrà dire se realmente rispecchia le proprie esigenze. Ed è per questo che vi aspettiamo in tanti a provarlo e a farci sapere come piace e quali caratteristiche fanno la differenza.

Ci piacerebbe capire quale è lo stile che più vi piace e perché e magari cosa e come per migliorare ancora l’offerta.

A tutti buona comodità e… raccontateci comodamente le vostre considerazioni.

 

 

Articolo sponsorizzato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *