Milano reality project

“La semplicità è mettersi nudi davanti agli altri. E noi abbiamo tanta difficoltà ad essere veri con gli altri. Abbiamo timore di essere fraintesi, di apparire fragili, di finire alla mercé di chi ci sta di fronte.
Non ci esponiamo mai. Perché ci manca la forza di essere uomini, quella che ci fa accettare i nostri limiti, che ce li fa comprendere, dandogli senso e trasformandoli in energia, in forza appunto.”
Alda Merini

Al giorno d’oggi i canoni estetici di bellezza sono totalmente uniformati, e dove non arriva la realtà interviene il fotoritocco.
Per contrastare questa visione distorta che ci è imposta giornalmente dai media e per dimostrare invece che la bellezza vera la si può trovare in ogni corpo, nasce REALITY PROJECT.
È un progetto fotografico che racconta persone normali, reali e nude, lasciando che il corpo esprima e trasmetta la propria bellezza naturale, senza trucchi o foto ritocchi, in tutte le sue forme e dimensioni.
Il progetto, in corso d’opera, nasce da un’idea di Alessandro Viganò e Matteo Scarpellini, che sul web rispondono al nome di Alma Photos, due fotografi milanesi che da sempre ritraggono persone normali e
“reali”. Da qui il nome del progetto.

Reality Project intende ritrarre persone – uomini e donne – maggiorenni che partecipano su base totalmente volontaria e il cui unico impegno consiste nel farsi ritrarre nella loro nudità, in un ambiente (generalmente la propria casa) in cui si sentono a proprio agio.
Per partecipare è sufficiente compilare la form che si trova sul sito e successivamente concordare il giorno delle riprese con i fotografi.
Le prime sessioni fotografiche sono state realizzate nell’area di Milano, ma le richieste di partecipazione stanno arrivando anche da altre zone d’Italia e non solo.

Reality Project è al momento ancora totalmente autoprodotto; per questo, chiunque apprezzi il progetto e voglia partecipare alla sua realizzazione, anche senza farsi ritrarre, ha la possibilità di farlo contribuendo liberamente tramite il bottone PayPal “DONATE” nella homepage del sito.
“Se tutti coloro che hanno apprezzato o dimostrato interesse nel progetto, contribuissero con la cifra simbolica di un caffè, avremmo ampiamente a disposizione la base finanziaria per poter affrontare
tutte le trasferte che ci sono richieste dai sempre più numerosi aspiranti modelli”.
Nelle intenzioni degli autori c’è anche l’idea di realizzare esposizioni, libri e partnership con le molte altre realtà che condividono l’interesse per quanto si muove nella direzione della ricerca di naturalità e spontaneità.
L’elevato numero di visitatori, le richieste di partecipazione e l’interesse dimostrato da parte della stampa, dimostrano con chiarezza che l’argomento è molto sentito.

Fotografi, creativi, esperti di immagine a 360°. Provenienti da due strade diverse, Alessandro da Architettura al Politecnico di Milano e Matteo dal DAMS di Bologna, si incontrano nel 2005 e avviano subito un’intensa collaborazione. Nel 2009 danno vita al progetto ALMAPHOTOS, per documentare, attraverso reportage fotografici e ritratti, storie di vita e di culture.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *