MILANO MODA DONNA, CIVIDINI COLLEZIONE AUTUNNO INVERNO 13 14 FLASH BACK


L’universo della moda era diverso, allora era diverso, allora erano gli anni settanta.
Le giovani generazioni spinte dal vento del cambiamento spirato durante l’intero decennio e dalla mobilità sociale che mischiava e contaminava  gli stilemi di ogni ceto sociale abbandonano il bon ton, fino ad allora imperante nelle famiglie borghesi  e più in generale dalla società,  per uno stile di vita  all’insegna della ricerca di nuove strade sia estetiche che comportamentali.

La società della comunicazione avanza e le informazioni arrivano a velocità inaudita da un capo all’altro d’Europa e da una sponda all’altra dell’atlantico .

I termini d’uso giornaliero perdono la loro specificità nazionale e diventano  internazionali,  la cultura soprattutto quella giovanile è alla portata di tutti non solo degli appartenenti alle  classi borghesi.

Mix, weekend, baby, mods, rock, mini, soul, Che Guevara, sound, jeans, t-shirt, campus, bell bottoms, , blazer, freak, parka,  twist, bobby,  black panters, Vietnam, make love no war, Kings Road, Woodstock, California, guru, psichedelico, Beatles, India, pop, Carnaby street,  Hamptons, Studio 54, Rolling Stones, Yves Saint Laurent, Mary Quant, moon boot, Veruska, blow up, unisex, Mondrian dress, nude look.

Guardare a quegli anni di grandi cambiamenti, vivere dei flash back  recuperandone l’estetica ma calandola nella contemporaneità è il divertissement alla base della collezione Autunno-Inverno di CIVIDINI.
Il bluson dei Mods  diventa raffinato se rifatto in jersey di lana pesante con davanti in nappa.
Se alla  tunica alla Mary Quant  cambi il tessuto e la realizzi in jacquard di lana-seta è subito moderna.
Il Mondrian Dress ispira abiti di flanella, camicie di seta e cappottini di panno e pelle, cardigan e t-shirt di maglia e seta.
Il cappotto dei Beatles double  breasted in panno da marinaio pesante quando lo realizzi con un panno di cashmere a finissaggio “ zibeline “ è preziosamente updated.

Lo scamiciato portato sul maglione a collo alto se lo infili sopra ad una t-shirt di pelle fa subito contemporaneità.

I pantaloni bell bottoms sono reinterpretati intessuto  grain de poudre.

Il giaccone doppio petto dei Mods è arricchitonda un collo in pelliccia di visone.

La maglia unisex con collo ciclista si tesse in finissimo cashmere e si tinge in Ink Jet per ridarle nuova verve.
Il car coat indossato dal fotografo di Blow up viene  rifatto con imbottitura e paramontura di montone.

Maglia seamless di lana high gauge e stampa ad ispirazione psichedelica ma con colori soft.

Materiali: panno double di cashmere con finissaggio “ zibeline “, flanella soft touch, jersey idi lana pesante, seta mano pesca, grain de poudre di lana stretch, Pellicce broadteil, Micridisegni optical in lana e seta, jacquard di lana-seta, cashmere high gauge, lana , serpente stampato a disegni optical, montone a pelo lungo, cavallino extra soft,

Colori: nero, beige, cammello, verde, blu, terra, sasso  e miele.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *