Loop: quando l’idea prende forma


Infiniti e Claus Breinholt insieme per una coraggiosa sfida: creare l’unica sedia al mondo con braccioli in un unico pezzo di legno tridimensionale.
Dall’esperienza del gruppo OMP, che da più di 30 anni produce componenti per ufficio, casa e collettività utilizzando acciaio, plastica e legno, nel 2008 nasce Infiniti, giovane brand che ama cogliere le sfide che il design gli lancia.

Così, in continua evoluzione ed innovazione, Infiniti decide di credere ed investire in LOOP, l’ambizioso progetto del giovane designer danese Claus Breinholt, diventato in poco tempo uno dei prodotti più importanti del range di Infiniti.
Modello unico nel suo genere, Loop rappresenta la punta di diamante di Infiniti e, come spesso accade per i progetti destinati a lasciare il segno, ha una storia propria, tutta da raccontare.
Come nasce l’idea di Loop? Dopo un lungo processo di sviluppo caratterizzato da compromessi tra forma, comfort ed aspetti pratici come l’impilabilità, si sono susseguiti una serie di schizzi, bozzetti, modellini, prototipi e poi ancora aggiustamenti e nuovi prototipi.
Diverse sono state anche le fasi che hanno portato alla realizzazione del pezzo pilota per lo stampo della scocca e alla successiva applicazione del legno che, piatto, sagomato e bidimensionale, dopo sigillatura e pressatura dà vita alla prima seduta in legno lamellare con braccioli, ottenuta da un unico pezzo.
Loop avvolge in un abbraccio inedito: i due braccioli sembrano non staccarsi mai dallo schienale, esprimendo nell’insieme continuità, mentre le forme morbide ma allo stesso tempo pulite regalano una sensazione di comodità e perfetta armonia.

Fa infatti parte della storia di questa sedia, la volontà del designer di realizzare una sedia che fosse comoda nella seduta sia per il tavolo da pranzo, sia per le serate tra amici, così come in qualunque altra occasione. E così è: con Loop ci si può sedere e mangiare comodamente a tavola, leggere o fare altro avendo un buon comfort nella parte bassa della schiena, ma anche accavallare le gambe e ruotare senza alcun bordo scomodo.
Pur incontrando alcuni limiti nella curvatura del legno, Claus Breinholt, designer di forti tradizioni, vede come unico materiale possibile per la sua sedia il legno di faggio, materiale che ama e che vuole sfidare al massimo possibile, raggiungendo un risultato senza uguali. La particolare lavorazione 3D consente infatti al legno multistrato di piegarsi al disegno con doppia curvatura senza causare rotture, regalando alla sedia forme arrotondate e allo stesso tempo dinamiche, per un effetto di affascinante plasticità.
Loop è disponibile anche nella versione in materiale tecnoplastico SAN, che le regala un carattere giovane e deciso, mantenendo le sue particolarità dinamiche.
Destinata a subire un ampliamento della propria famiglia – si sta già pensando alle versioni lounge e  sgabello – Loop rappresenta per Infiniti un cavallo di battaglia, vero e proprio punto di riferimento per i clienti degli oltre 60 mercati che il brand ha raggiunto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *