“LIGHT CHAIN” illumina Carrara


Emiliana Martinelli, la designer che gioca con la luce
Dal 28 giugno al 4 agosto Emiliana Martinelli presenta a Carrara la sua ultima “creatura di luce”: Light Chain, una vera e propria sequenza incatenata di Pistillo che trasforma completamente la percezione visiva di Piazza Alberica.
Un’installazione spettacolare che si unisce agli altri progetti realizzati in occasione della Carrara Marble Week 2013 con le più suggestive lampade di Martinelli Luce: Poliedro, GlouGlou, Circular Pol XXL, Trilly, Eva, Pipistrello e Minipipistrello.
Una personalità schiva, che ama parlare poco di sé, ma preferisce far parlare le sue lampade con le quali si cimenta spesso attraverso la progettazione di installazioni luminose.

Gioca con le sue luci Emiliana, spesso di grandi dimensioni, come appunto Pistillo e Circular Pol XXL con le quali crea geometrie dai volumi importanti che si inseriscono nei luoghi come vere e proprie opere site-specific senza modificare le architetture, ma piuttosto valorizzandole con straordinaria leggerezza.
E’ architetto prima che designer, conosce bene cosa significhi lavorare sugli spazi e per questo, proprio quest’anno, ha voluto rendere omaggio a Gae Aulenti, la signora dell’architettura italiana, anche lei designer e autrice di una delle maggiori icone del design italiano: la lampada Pipistrello.
Insieme alla figlia della Aulenti, Giovanna Buzzo, ed allo studio di architettura che segue gli insegnamenti di Gae, ha voluto fortemente la mostra “Gli oggetti e gli spazi” che fino all’8 settembre prossimo è in calendario al Triennale Design Museum di Milano. Una vera e propria antologia di pezzi iconici quella della mostra milanese, che vede Pipistrello e Ruspa (le due lampade create da Aulenti per Martinelli Luce negli anni sessanta), protagoniste assolute di un allestimento rigoroso, lineare, essenziale, come avrebbe voluto Gae.
Emiliana non si sottrae mai quando le viene chiesto di creare qualcosa per l’Italia, per le città toscane in primis come Lucca, dove è nata e dove vive, o Carrara come nel caso di “Light Chain”. Si rammarica spesso di non trovare spazio proprio nel suo paese, le lampade di Martinelli Luce sono esposte in tutto il mondo (Pipistrello è esposta permanentemente al Moma di New York), i suoi progetti di allestimento illuminano hotel, musei, uffici, centri commerciali, negozi, cinema soprattutto all’estero.

“Quando mi hanno chiesto di lavorare su Carrara, ho immediatamente accettato. Mi interessa parlare di creatività e progetto in Italia, soprattutto se sono le donne ad essere chiamate. A Carrara oltre a “Light Chain” parlerò di creatività femminile durante un incontro dal titolo “Sulle ali del Pipistrello”, insieme a Luisa Bocchietto Presidente ADI. Trovo interessante e costruttivo descrivere il nostro lavoro, quello delle architetto-designer come me, Gae e la stessa Luisa. Per noi progettare è un processo che non è mai autoreferenziale bensì attento alle necessità degli altri, degli spazi, dei luoghi, ricco di intuito, di emozionalità, di ironia”.

Light Chain by Emiliana Martinelli
28 Giugno – 4 Agosto
Piazza Alberica – Carrara

Sulle ali del Pipistrello
Incontro con Emiliana Martinelli e Luisa Bocchietto (presidente ADI)
Venerdì 19 Luglio
Ore 21.00
Giardino di Palazzo Binelli – Carrara

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *