Il ruolo della luce, i rosoni e le vetrate artistiche dello stile gotico ispirano le nuove collezioni eyewear Catuma

Catuma, brand di eyewear di alta qualità made in Puglia, sin dall’inizio, ha amato stupire. E
lo ha fatto attraverso ardite commistioni, ricerca stilistica senza fine, amore per i dettagli, cura negli
accostamenti cromatici, guidati dai dettami di due mondi apparentemente distanti, arte e architettura.
In occasione di MIDO 2018 (Milano, 24‐26 febbraio) il brand presenta due differenti collezioni: la prima,
ispirata a un periodo artistico che ha fortemente influenzato la storia dell’arte europea: il gotico; la
seconda, influenzata dallo stile caravaggesco.

La collezione “Aplomb” infatti, si rifà alle vetrate a piombo, ai rosoni e alle loro infinite gamme di colori,
protagonisti dell’architettura gotica. Presenti sulle navate principali, cappelle o bracci trasversali, le opere
d’arte dei maestri vetrai del periodo gotico hanno arricchito di inestimabile bellezza i gioielli
dell’architettura europea. Tali vetrate, permettevano alla luce di filtrare, dandole un’importanza simbolica
molto forte, come opposizione all’oscurità. Nell’ arte gotica infatti, la tecnica delle vetrate ha sostituito le
murature continue delle chiese romaniche, aprendole alla luce, conferendo leggerezza e esaltando la
bellezza e i colori dei rosoni.

Per la collezione “Aplomb”, i designer Catuma, hanno tratto ispirazione da queste antiche tecniche di
decorazione, creando delle montature da vista e da sole dal fascino innegabile. Le vetrate a piombo
sostituirono il legno e la pietra, una sorta di assioma con i materiali utilizzati nelle ultime collezioni del
marchio, man mano sostituiti da componenti più leggeri. Ciascun modello infatti presenta impalpabili
disegni geometrici in metallo oro, rame o verde, riempiti da lacche colorate e traslucenti dall’effetto vetro,
che rendono ciascun esemplare unico e sofisticato. Il frontale ultraleggero, talvolta tondo, talvolta quadrato
o romboidale, presenta un complicato cigliare che si sviluppa in disegni lineari e rigorosi in metallo, riempiti
da inserti in lacche colorate. Gli occhiali vengono successivamente infornati e finiti da artigiani pugliesi,
completati da terminali in acetato effetto marmo, che conferiscono maggiore eleganza.

Il nome della collezione, “Aplomb”, richiama la tecnica decorativa delle vetrate, ma allo stesso tempo
desidera evocare il fascino algido e disinvolto di chi la indossa.

 

Il ruolo della luce contrapposta all’oscurità, torna protagonista anche nella collezione “Shadows”.

I modelli dell’altra collezione che Catuma presenterà al Mido 2018 infatti, si rifanno all’uso della luce
caravaggesca, una luce diretta, capace di illuminare qualsiasi cosa si trovi lungo il suo raggio, studiata e
misurata al fine di ottenere un effetto capace di catturare lo sguardo dell’osservatore. Caravaggio utilizzava
la luce come una sorta di riflettore, in grado di mettere a fuoco determinati dettagli e tematiche, dirigendo
la luce e il suo effetto.

Le montature presenti in “Shadows” infatti, sono caratterizzate da frontali in acciaio total black, dritte,
squadrate o dalle forme inusitate come il rombo, che si affiancano a morbidi modelli rotondi. Ogni
montatura viene lavorata con trattamento galvanico oro semilucido, rame o color rutenio.
Successivamente, i frontali vengono ricoperti da color nero opaco, lasciando sprazzi dei colori sottostanti. Il risultato finale sono montature dal fascino dark, che paiono illuminate da luce in determinati punti.

Per alcuni modelli, in cui il nero opaco viene accostato al rutenio, è stato applicato uno speciale effetto
“gocciolato”, che fa apparire la superficie della montatura bagnata da rugiada.
Ciascun modello delle collezioni Catuma è dotato di lenti antiriflesso Zeiss.
Catuma, storia italiana di passione per il bello, amore per l’estetica, per i dettagli che rendono unico ciascun esemplare e chi lo indossa.