FRANCESCA PICCININI porta talento e bellezza nella Duck Farm Chieri Torino


La stella del volley italiano approda nel club bianco blu e si prepara a nuove sfide e alle prossime Olimpiadi di Londra.
Francesca Piccinini, 33enne campionessa della pallavolo italiana, è la nuova stella della Duck Farm Chieri Torino, la squadra di volley con la quale ha appena firmato un accordo per i prossimi anni.

Giocatrice simbolo e icona della pallavolo italiana nel mondo, dopo aver vinto in 13 anni a Bergamo cinque Champions League e quattro scudetti, è arrivata a Torino portando con sé il segreto per vincere e l’ambizione di raggiungere traguardi ancora più alti.

E non solo.

Perché Francesca con la sua grinta, la sua bellezza fresca e naturale è il perfetto volto immagine di Duck Farm e del suo mondo affascinante caratterizzato da un mood solare, magico e…vincente!

La campionessa è stata presentata nel corso di una conferenza stampa organizzata alla vigilia della sua partenza per le Olimpiadi di Londra, dove giocherà nella Nazionale Italiana di Volley per vincere l’unico trofeo che ancora manca nel suo palmares.

 

“Sono felicissima di questa avventura che aspetto con entusiasmo e con la voglia di mettermi alla prova  in  un contesto nuovo, con un gruppo preparato e una società solida alle spalle” ha dichiarato Francesca Piccinini. “Così come sogno di vincere a Londra in una sfida che per me si prospetta affascinante, un’ emozione indescrivibile”.

 

Con la maglia della nazionale azzurra la campionessa ha conquistato un Mondiale, un Europeo, una Coppa del Mondo ed una Grand Champion’s Cup; in carriera ci sono anche  due argenti al Grand Prix, due agli Europei e quattro medaglie di bronzo tra Grand Prix ed Europeo. Più una serie infinita di riconoscimenti personali.

Nel Chieri Torino Volley Club Francesca Piccinini ritroverà le compagne di Nazionale Martina Guiggi ed Indre Sorokaite con la quale ha già giocato anche a Bergamo tra il 2006 ed il 2009.

Firme di prestigio, per una Duck Farm sempre più “Made in Italy”!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *