F U O R I S A L O N E 2 0 1 4 S I L V I A V I G A N O’ TRONI D’ARTISTA

Silvia Viganò, Coquette_4350Sedia o opera d’arte? Forse tutte e due insieme, sicuramente da collezione.

Coquette, questo il nome del “trono” in plexiglass tutto al femminile ideato dall’artista Silvia Viganò e realizzato grazie alla collaborazione con la designer Beatrice Novara, sarà esposto durante il prossimo FUORISALONE dall’8 al 13 Aprile 2014 presso l’atelier-boutique “Super” di Piazza San Marco nel cuore di Milano.

Già presente con le sue opere a Hong Kong, Parigi e Miami Beach, Silvia Viganò è un’artista particolarmente attenta e attratta dalla moda e da tutto quanto fa tendenza.

Silvia ama esagerare: labbra, occhi, colori, accessori. Ma niente scolli né trasparenze. La sua è un’arte da passerella, che non diventerà mai “fuori moda” per parafrasare Coco Chanel.

Anche Coquette fa parte di questo suo modo di intendere l’arte e rispecchia appieno la sua concezione di vivere l’eleganza.

La seduta è comoda, contrariamente a quanto si possa immaginare, il disegno  geometrico è dolce e senza spigolature, ma è lo schienale che si pone al centro dell’attenzione: anche qui il volto di una donna, anche qui occhi e labbra grandi, grande persino il neo sulla guancia e il fiocco in testa. Ma, diversamente dalle sue tele, Silvia Viganò usa  colori tenui, importanti ma non brillanti. Segno della capacità dell’artista di adattare la propria arte anche a un oggetto che non si appende, ma che ugualmente arreda.

L’arte di Silvia Viganò dunque si nutre di moda, perchè Silvia stessa si nutre di moda. Da sempre.

Coquette ispirata all’omonimo film del 1929 – è nata da una intuizione, forse un capriccio, ma come  dicono Silvia e Beatrice… “è leggera, maliziosa e sicuramente un po’ civetta, proprio come le super donne del nostro presente”.