Daniela De Marchi presenta CONTAMINAZIONI


Gioielli e moto un connubio audace e stimolante che esalta l’estro e il design di due maestri del made in Italy.
Daniela De Marchi sceglie di presentare la sua nuova collezione di gioielli Contaminazioni con un evento unico per mescolanza di stili e suggestioni: Contaminazioni.
Per l’occasione, l’atelier di gioielli della designer milanese si trasforma in un ambiente bucolico, caldo e accogliente, dove la natura autunnale è contaminata dal metallo. Daniela De Marchi abbina alla sua interpretazione dell’utilizzo del metallo forgiato quella di un grande maestro dell’artigianalità italiana, Umberto Borile, fondatore della storica Borile Motorcycles.

La designer milanese non finisce di stupire, presentando una nuova collezione da cui prende il nome l’evento. Contaminazioni è la prima collezione in cui Daniela De Marchi sperimenta un nuovo uso dello smalto applicato direttamente sulle superfici metalliche lisce degli anelli. Il risultato è un colore intenso, denso, lucido e luminoso, contaminato soltanto dai contorni in rilievo, lavorati con la tecnica del dropage.

L’eleganza del design dei gioielli daniela de marchi-ddm si unisce alla meccanica moderna dei motori e degli elementi in alluminio delle moto Borile, dando vita a una mescolanza di forme e volumi accomunati dalla costante ricerca e cura per i dettagli. L’evento Contaminazioni è dunque un susseguirsi di contrasti, sia per la differenza di stile che le due nuove collezioni di Daniela De Marchi esprimono, sia per l’intrusione di elementi prettamente maschili, reinterpretati al femminile con la presenza della nuova Borile Multiuso, moto versatile, semplice e leggera.

DANIELA DE MARCHI

Eclettica e vulcanica, Daniela De Marchi si avvicina al mondo del gioiello grazie ad una borsa di studio che le permette di frequentare e diplomarsi all’Istituto Europeo del Design di Milano. Un carattere originale e determinato quello della designer, che insegue la sua identità artistica e la sua vena creativa con una singolare formazione “sul campo” negli storici laboratori orafi di Milano. Un breve stage nell’atelier del grande maestro Giorgio Vigna affina la sensibilità di Daniela per le forme materiche. Coinvolti dal suo spontaneo entusiasmo, i maestri artigiani condividono con lei le tecniche frutto del lavoro di una vita offrendole i primi strumenti per dar forma alla sua immaginazione. In particolar modo, Daniela ricorda sempre il legame speciale col maestro Carlo Ceccato, la prima persona che abbia veramente creduto in lei. Un forte amore per la sperimentazione e una ricerca costante porta alla realizzazione di una texture brevettata, il dropage, che unito all’utilizzo di una vasta varietà di smalti colorati diviene presto firma che distingue e rende riconoscibili le sue creazioni in tutto il mondo. Daniela impegna tutte le sue energie inseguendo il suo sogno, inizialmente non senza difficoltà Il suo progetto prende forma passo dopo passo, le creazioni si raffinano e il suo atelier diviene un punto di riferimento per gli amanti del gioiello contemporaneo fatto a mano.

UMBERTO BORILE

Una storia, quella delle motociclette Borile, che ha origini lontane e che prende vita in una piccola bottega artigianale a Vo’ Euganeo, nei pressi di Padova, dalla grande passione di Umberto Borile, storico fondatore della Borile Motorcycles. Dalla fine del 2010, il genio creativo di Umberto si arricchisce delle competenze manageriali della famiglia Bassi. Alla guida della società, in prima persona Umberto Borile nel ruolo di Presidente e Alberto Bassi nel ruolo di Amministratore delegato. Nel 2011, dopo il successo ottenuto all’EICMA con la B500Ricki, la Bastard e la B450Scrambler, si crea la prima rete di vendita, con concessionari esclusivi che garantiscono anche l’assistenza su tutto il territorio italiano. È del 2011 la sigla di un importante accordo con Ducati, per la fornitura dei gruppi termici dei motori 696 e 1100, ambedue raffreddati ad aria, due valvole ciascuno. Nel 2012 ha inizio la produzione e la commercializzazione delle moto, che fa registrare il successo della Multiuso, leggera e versatile, declinata non solo al maschile, perfetta per muoversi in città e per il tempo libero. Per il 2013, oltre alla sempre più intensa attività in Italia, la sfida per la Casa di Vo’ è l’apertura ai mercati internazionali e intercontinentali.  
Marchi distintivi, con grande reputazione e prodotti eccellenti, sono la caratteristica delle aziende su cui siamo impegnati imprenditorialmente. Oltre a Borile, Sciallino Yacht e Sartoria Acquadimare confermano l’impegno di proporre la qualità manifatturiera italiana a target pregiati con cui abbiamo nel tempo stretto un rapporto di grande fiducia e passione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *