Capobianco: le bretelle escono allo scoperto

Lontani i tempi i cui le due fasce utilizzate per trattenere i pantaloni venivano nascoste sotto la giacca: per la stagione fredda 2012/2013 il brand dello “Scarabeo” le promuove ad accessori cult dell’outfit casual facendone un tutt’uno con il Blouson

Reinterpretare in modo poco convenzionale dei “classici” del guardaroba maschile rendendoli contemporanei senza perdere però in charme e comfort.

Fedele a questa filosofia Capobianco per l’autunno/inverno 2012/13 riscopre e rivede le bretelle e, invece che sostituirle alla cintura secondo il loro utilizzo canonico, le abbina al Blouson imbottito in soft fleece 100% cotone con inserti in lana/cashmere ed effetto matelassè.

Posizionate all’interno e parallele rispetto all’apertura del Blouson, le due fasce, ton sur ton con il capo spalla (varianti colore: cammello, antracite, grigio melange e navy), associano così all’estetica gentlemen la loro utilità, permettendo di “indossare” il Blouson anche dopo averlo spogliato.

Invece che appoggiarlo sulle spalle, sarà infatti sufficiente infilare le braccia nel loro interno per portarlo con disinvoltura a modi zaino. Un tutt’uno nel nome del comfort.

Grazie a questa accortezza e all’utilizzo del soft fleece (tessuto a maglia realizzato in fibra di cotone 100% trattato in capo con particolari lavorazione che nel esaltano la morbidezza), il Blouson con le bretelle ha dunque tutte le carte in regola per diventare il capo “smart” con cui affrontare le prime giornate d’autunno, quando il tiepido tepore della mattina si alterna al fresco della sera. 

Con Capobianco le bretelle escono allo scoperto diventando dettagli di stile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *