Attila Veress al lavoro presso il BMW DesignworksUSA studio di Monaco


Il vincitore della prima edizione del BMW Creative Lab sta effettuando lo stage formativo presso lo studio di Monaco diretto da Sonja Schiefer
Attila Veress, studente ungherese proveniente dall’Istituto Europeo di Design che ha vinto il BMW Creative Lab 2013, sta svolgendo la prima parte del suo stage formativo presso il BMW DesignworksUSA studio di Monaco, diretto da Sonja Schiefer. L’anno prossimo, come previsto, completerà la sua esperienza presso la Fratelli Guzzini, azienda partner dell’iniziativa nel 2013.

“Il nostro obiettivo – ha dichiarato Sonja Schiefer, direttore dello studio di Monaco di BMWDesignworksUSA – è quello di offrire ad Attila una panoramica completa dei nostri progetti e di farlo lavorare con differenti team. Lo abbiamo coinvolto nello sviluppo del design della collezione lifestyle BMW e MINI e su altre iniziative legate alla ricerca su colori e materiali per un progetto sui treni. Inoltre viene quotidianamente invitato in molti meeting in studio, per consentirgli di fare esperienza delle attività connesse con la consulenza e comprendere come, grazie ad una sintesi unica tra consulenza e creatività nel design, noi siamo in grado di creare un’offerta unica, anche in termini di sostenibilità ,
per i nostri clienti”.

“Sono molto grato – ha dichiarato Attila Veress – di aver avuto questa opportunità di lavorare a DesignworksUSA. Ho apprezzato l’accoglienza a braccia aperte e il fatto di essere stato coinvolto da subito in tanti progetti interessanti e stimolanti. In passato, ho avuto la possibilità di lavorare in differenti studi e aziende con stili di management diversi e, per me, è davvero importante avere l’opportunità di osservare da vicino come lavora una società di consulenza globale”.
“E’ davvero un’esperienza formativa completa – ha poi proseguito Attila – che mi permette di confrontarmi con realtà diverse. Il lavoro è intenso e divertente e, lavorare in un team straordinario come questo, mi spinge a dare il meglio e a superare i miei limiti”. BMW Creative Lab

BMW Creative Lab, nato per volontà di BMW Italia e BMW DesignworksUSA studio di Monaco, è un’iniziativa pensata per identificare giovani talenti internazionali, che studiano e operano in Italia, e aiutarli ad acquisire il know-how dell’industria, un ingrediente fondamentale oggi quando ci si affaccia sul mondo del lavoro.
BMW Creative Lab vuole, inoltre, accrescere la conoscenza dei cambiamenti che il design e i designer devono affrontare senza mai trascurare l’importanza della sostenibilità nella realizzazione dei prodotti moderni. Ogni anno il progetto verrà realizzato in partnership con un’azienda italiana che rappresenta un’eccellenza nel mondo in tema di design.

Il tema di progetto di BMW Creative Lab 2013, il “cibo in movimento”, era collocato al vertice di due grandi filoni (mainstream) del design: car design da un lato, food design dall’altro. A rappresentare la grande tradizione del cibo e del design che intorno a esso ruota è stata la Fratelli Guzzini, un partner d’eccezione che da sempre incarna il meglio della creatività italiana.
Il progetto “2.0”, ideato da Attila Veress, che ha vinto la prima edizione, ha interpretato la tradizione della “schiscetta” ovvero il contenitore per mangiare sul luogo di lavoro proponendo un sistema variabile, sicuro, facilmente trasportabile, rispettando anche “l’arte della tavola”, ciascuno con la propria estetica, coerente e di forte impatto comunicativo. Il vincitore è stato designato da una giuria tecnica composta da Sonja Schiefer, Direttore di BMW DesignworksUSA, studio di Monaco; Domenico Guzzini, Presidente della Fratelli Guzzini; Aldo Colonetti, Direttore dell’Istituto Europeo di Design; Alberto Capatti, fondatore dell’Università di Pollenzo e storico dell’alimentazione, e Roberto Olivi, Corporate Communication Manager di BMW Italia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *