BUDRI_FISHBONE WALL INLAY DESIGN PATRICIA URQUIOLA IN ESPOSIZIONE AL “PHILADELPHIA MUSEUM OF ART”

Budri, azienda italiana con oltre sessant’anni di esperienza nella lavorazione del marmo e dell’intarsio artistico e leader a livello mondiale nel settore, vanta importanti collaborazioni con designer internazionali per la creazione e progettazione di vere e proprie opere d’arte in marmo.

Ed è proprio grazie ad una di queste riuscitissime collaborazioni che Budri “vola” a Philadelphia con Fishbone Inlay, un elegante rivestimento in marmo e onice della Collezione Earthquake 5.9, progettata dalla designer Patricia Urquiola per Budri. La collezione prende il nome dal sisma che ha colpito l’Emilia del maggio 2012. Da evento nefasto che ha coinvolto in modo importante l’azienda, distruggendo lo stabilimento produttivo e l’ampio archivio di marmi e pietre semipreziose, ne è nato un progetto speciale: Patricia Urquiola e Budri hanno voluto e saputo trasformare insieme, con spirito positivo, ciò che il terremoto aveva distrutto in pochi secondi. Centinaia di frammenti grandi e piccoli di marmi e onici “terremotati” hanno dato vita a un’opera artistica di profondo significato. FISHBONE, intarsio a parete modulare e componibile a effetto 3D, è caratterizzato da un grafismo geometrico a spina di pesce, realizzato in preziosi onici e marmi policromi dai toni pastello. Un grande “dipinto” da ammirare nelle sue molteplici sfaccettature, espresse dalla bellezza delle pietre.

 

FISHBONE sarà ospitata al Philadelphia Museum of Art di Philadelphia in una esposizione dedicata alle principali opere realizzate dalla designer, intitolata “Patricia Urquiola: Between Craft and Industry” – dal 19 novembre 2017 al 4 marzo 2018 – una mostra che mette in luce la sua capacità di lavorare con molteplici materiali e di spaziare in diversi settori dell’arredo, dal prodotto industriale di interior design al progetto su misura.

 

Il Philadelphia Museum of Art è stato fondato nel 1876 ed è uno dei più grandi e importati musei degli Stati Uniti. Sin dai suoi esordi, il museo si è contraddistinto per aver collezionato ed esposto opere decorative appartenenti al passato e di design internazionale contemporaneo con lo scopo di promuovere e diffondere la cultura dell’arte, missione fondamentale delle istituzioni a sfondo educativo.